Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitą alla nostra Cookie Policy.
GIURIA TECNICA

Questa è la composizione della Giuria Tecnica per la Terza Edizione del Premio-2017/18. Abbiamo chiesto ognuno dei nostri Giurati di presentarsi con una breve biografia.


Maria Teresa Giaroni


maria teresa giaroni
Mi chiamo Maria Teresa Giaroni, sono stata un’insegnante di lettere che ha amato il suo lavoro ma che ora è molto felice di essere, da pochi giorni, in pensione. Mi sento una privilegiata perché ora ho finalmente un po’più di tempo per fare quello che mi piace: leggere, andare al cinema, dedicarmi alla cucina, ma anche al volontariato, se sarà possibile anche viaggiare. Almeno finché non arriveranno i nipotini a rubarmi, ancora una volta, il tempo! Un’altra cosa: il mio amore per i libri mi ha portato a collaborare con la biblioteca della scuola in cui insegnavo, collaborazione che continua ancora.



Milena Nasi Benetti

foto milena nasi benetti
Vivo a Lavena Ponte Tresa da … sempre, tranne il periodo degli studi a La Spezia e nei miei primi tre anni di vita. Qui mi sono sposata e sono nate le mie figlie, e una dorme ora e per sempre, nel nostro cimitero.

Ho incominciato ad insegnare a 19 anni, dopo l’abilitazione magistrale e ho avuto il mio primo incarico come supplente in una pluriclasse a Ferrera. Il mio amore per la scuola di quando ero studentessa è diventato la mia passione nel lavoro. Ho insegnato per quasi 39 anni, dalle scuole materne alle elementari, in una lunga serie di cicli e sempre a Lavena Ponte Tresa, salvo un anno a Marchirolo.

Ho seguito corsi e assistito laureandi in scienza dell’educazione, a cui ho fatto da tutor; l’incarico di insegnante unica e poi di modulo mi ha reso versatile e ha affinato le mie capacità didattiche, permettendomi una visione a 360° dell’educazione dei giovani e imponendomi un continuo sforzo di approfondimento culturale.

Scrivere è la mia terapia psicoanalitica e la scrittura, come la lettura, è per me una necessità quasi fisica che sfocia in centinaia di pagine lette, in diari e lettere che restano, quasi sempre, chiusi nei miei cassetti. Ho il gusto onnivoro del lettore bulimico, prediligo i saggi, la letteratura contemporanea, qualche raccolta classica ma… in crisi d’astinenza, non disdegno i fumetti, i libri gialli e ho il vizio segreto delle fiabe.

Amo l’arte, in tutte le sue forme, la mia terra, la mia gente e amo le persone che sanno ridere di se stesse, non si prendono troppo sul serio e sono sincere.


Su questi e solo su questi parametri scelgo i miei amici.



Cristiano Parafioriti

foto cristiano parafioriti

Sono uno scrittore col cuore all'ingiù, che sogna all'ingiù e che scrive all'ingiù. E più o meno laggiù scopro i miei racconti che strappo via dall'oblio zizzagando tra i ricordi e il cuore, trascinando un aratro d'inchiostro tra i campi di tempi passati, già vissuti, già scavati. E ascolto la luna che curva anch'essa riluce...all'ingiù.



Chiara Del Nero

foto chiara del nero

Qualsiasi momento della mia vita, bello o brutto, di svago o di studio, è legato in qualche modo al cibo. Amo cucinare più che mangiare e nel tempo ho studiato il cibo nei suoi vari aspetti dal chimico all'organolettico, dal gusto al colore, dall'aroma agli accostamenti migliori.....e cosi è sempre stato per me, dello stesso genere, l'interesse e la curiosità per l'essere umano, per la sua psicologia, le sue potenzialità, il suo modo di essere da un punto di vista fisiologico, delle abitudini, del carattere e temperamento...per questo da sempre filosofia, psicologia, pedagogia e sociologia mi hanno affascinata e per questo ho sempre lavorato come formatore psicologico in gruppi o in individuale come counselor.

Le infinite composizioni culinarie somigliano alle infinite forme che l'essere umano può esprimere grazie ai suoi molteplici tratti e modi d'essere e comporre somiglia ad una musica, ogni volta differente ed è pur vero che 7 note, 7 elementi, bastano per composizioni infinite. Mi piace quindi incontrare e capire e aiutare se necessario qualsiasi essere umano. Mi piace ascoltare la sua musica, la sua presenza e, come per una buona pietanza, apprezzarne la complessità e, per così dire, il gusto.



Chiara Merlotti

foto chiara merlotti

Amante dei piccoli felini e in particolare della mia micetta Leonie, dall'età dei sei anni non ho mai abbandonato la scuola, prima da alunna, poi da insegnante precaria e infine come docente di ruolo presso il Daverio-Casula di Varese, alternando le giornate tra lezioni di recitazione, letture di psicologia, mostre d'arte e corsi sulle nuove tecnologie.  



Aleksandra Damnjanovic D'Agostino

foto aleksandra damnjanovic

Tra i monti vivo/E la malinconia/Come l’arcobaleno/Nel plumbeo cielo confondo/Con le nebbiose albe mi alzo/E la speranza/Come un caldo sospiro/Mi verso addosso/Nei ricordi mi addormento/Ed i sogni/Come i raggi del sole/Sopra gli ondeggianti campi natii disperdo


Presidente della Giura Tecnica
Mauro dell Porta Raffo

mauro della porta raffo

Visita la pagina dedicata
© Associazione Culturale La Rondine - Cadegliano Viconagonotizie sul lavoro